Hawa Transportation

E a proposito, le persone infertili non hanno l’obbligo di adottare più di chiunque altro.

E a proposito, le persone infertili non hanno l’obbligo di adottare più di chiunque altro.

Nel 2016, ha aperto un servizio in SI sull’essere un modello di bikini plus size. “Solo perché hai le curve, non significa che vuoi un abito più grande. Significa solo che vuoi qualcosa che abbracci tutto nel modo giusto “, ha detto in un’intervista. “” La bellezza non è una taglia unica. “” Di recente, con l’annuncio della sua gravidanza, Graham ha anche mostrato alcuni dei suoi allenamenti in gravidanza su Instagram, condividendo frammenti delle sue lezioni di yoga. “” Sensazione di flessibilità forte “” ha scritto, mentre lo allungava sul suo tappetino da yoga. Si può dire con certezza che tutti sono entusiasti per Graham e il mondo non vede l’ora di seguire tutti i dettagli della sua gravidanza. Per ricevere le nostre migliori storie nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter Healthy Living “” https://www.health.com/condition/infertility/chrissy-teigen-ivf-comments200OK Chrissy Teigen sta chiudendo di nuovo gli haters. Sul tappeto rosso questo fine settimana le è stato chiesto di avere un altro bambino con il marito John Legend. Lei ha risposto: “Un ragazzino è il prossimo, di sicuro”, e in seguito si è rivolta a Twitter per chiarire: un utente di Twitter si è presa la responsabilità di criticare Teigen, che ha risposto: Teigen è stata aperta riguardo alle sue lotte contro l’infertilità, incluso il fatto che lei ha potuto scegliere il sesso del suo primo figlio, Luna. Ma solo perché è una celebrità super onesta non è una scusa per la maleducazione. Facciamo un piccolo aggiornamento su cosa non dire a qualcuno che sta attraversando la fecondazione in vitro (o l’ha fatto in passato): No, pensavo di svuotare il mio conto in banca e trasformarmi in un puntaspilli per divertimento invece di preoccuparmi con schifoso vecchio sesso! Seriamente: chiunque faccia FIVET ha già intrapreso una lunga strada di rapporti a tempo, monitoraggio del ciclo e trattamenti di fertilità meno intensi (come Clomid e / o inseminazione intrauterina). Nella maggior parte dei casi, c’è un’ottima ragione medica per cui è necessaria la fecondazione in vitro per concepire. E non dimentichiamoci delle coppie lesbiche, per le quali “provarlo naturalmente” non è un’opzione. Così spesso i grandi casi di fertilità che fanno notizia sono le eccezioni: Octomom, Kate Gosselin.

Ma i progressi nel trattamento della fertilità hanno reso le nascite multiple molto più rare. P.S. Se la tua amica o conoscente è preoccupata per i multipli, essere ficcanaso sull’argomento non la aiuterà a sentirsi meglio. CORRELATI: 9 cose da sapere se stai pensando all’adozione della fecondazione in vitro non è un trattamento per l’infertilità. È un altro modo di costruire una famiglia, meravigliosa, ma che può essere ardua e costosa quanto la fecondazione in vitro.reduslim sito ufficiale Alcune persone hanno bisogno di piangere la possibilità di avere un figlio biologico prima ancora di poter prendere in considerazione l’adozione; altri potrebbero semplicemente non voler assolutamente seguire quella strada. E a proposito, le persone infertili non hanno l’obbligo di adottare più di chiunque altro.

Mentre lo stress può avere un ruolo nel concepimento, rilassarsi o andare in una spa non sono cure per l’infertilità (che è una condizione medica). Non diresti mai a qualcuno con il cancro di saltare il trattamento e andare in vacanza, vero? Sei un medico specializzato in fertilità? In caso contrario, tieni per te i suggerimenti del “trattamento”. Senti, nessuno vuole farsi più iniezioni al giorno per mesi e mesi, fare un’ecografia transvaginale e un’analisi del sangue ogni mattina e farsi aspirare 5–25 uova dalle ovaie tramite un ago attraverso la vagina. Lo fai perché devi, proprio come faresti le iniezioni di insulina se avessi il diabete o faresti la chemioterapia se avessi il cancro. (L’infertilità è una condizione medica, ricordi?) CORRELATI: Maria Menounos si apre sulla fecondazione in vitro: “È estenuante, fisicamente e mentalmente” Molto. MOLTO molto. Ad esempio, alcune persone finiscono per contrarre un secondo mutuo sulle loro case per pagarlo. Anche con un’assicurazione sanitaria eccellente, i costi di pagamento e di prescrizione possono ammontare a migliaia. Senza assicurazione, stiamo parlando di cinque cifre per un singolo ciclo.

A meno che tu non sia abbastanza vicino alla persona da discutere in dettaglio il debito della tua carta di credito, non pensare nemmeno a fare questa domanda. Dai. È semplicemente crudele. “” https://www.health.com/relationships/cell-phones-emotional-closeness200OK Il telefono è uno strumento importante per rimanere in contatto con amici e familiari, soprattutto per le persone che vivono lontano dai propri cari. E mentre i telefoni cellulari moderni consentono una comunicazione praticamente costante, hanno anche molti altri usi, non tutti promuovono l’interazione sociale. In effetti, un nuovo studio suggerisce che per alcune persone, l’uso del cellulare può portare all’alienazione piuttosto che alla connessione. La ricerca, condotta alla Kent State University e pubblicata sulla rivista Computers in Human Behaviour, ha esaminato le abitudini dei telefoni cellulari di 493 studenti universitari, insieme ai loro sentimenti sui loro genitori e coetanei. Hanno trovato differenze significative nell’uso tra uomini e donne, nonché i modi in cui l’uso ha influenzato le relazioni. Le studentesse hanno trascorso una media di 365 minuti al giorno utilizzando i loro telefoni, effettuando circa sei chiamate e inviando e ricevendo circa 265 messaggi di testo. Quando i ricercatori hanno esaminato l’effetto di questi comportamenti sulle relazioni delle donne, hanno scoperto che parlare al telefono con i genitori e scrivere messaggi con gli amici erano entrambi legati a sentimenti di vicinanza emotiva.

Gli uomini, d’altra parte, hanno inviato in media solo 190 messaggi e hanno trascorso solo 287 minuti in totale sui loro telefoni (hanno fatto circa lo stesso numero di chiamate). E quando si trattava delle loro relazioni, non sembrava avere importanza quanto spesso parlavano o scrivevano messaggi: nessuna delle due abitudini era correlata a sentimenti di intimità, con i genitori o con gli amici. Questi risultati suggeriscono che le donne possono ottenere più valore sociale dai loro telefoni rispetto agli uomini, afferma l’autore principale Andrew Lepp, PhD, e che potrebbero essere più bravi a usarli per completare le relazioni esistenti. Ma lo studio non ha potuto mostrare un nesso di causalità tra l’uso del telefono cellulare e legami sociali più forti; potrebbe anche essere che le donne che hanno relazioni forti siano semplicemente più motivate a usare i loro telefoni per connettersi con quelle persone. Per entrambi i sessi, tuttavia, l’uso del cellulare aveva anche un lato oscuro: era associato l’uso “problematico”, definito come un desiderio ricorrente di utilizzare un telefono cellulare in periodi inadeguati, come guidare un’auto o di notte quando dovresti dormire. con livelli inferiori di fiducia e comunicazione – e livelli più elevati di alienazione – all’interno delle reti degli studenti. “In altre parole, gli studenti nello studio che tendevano a usare i loro telefoni cellulari in modo compulsivo e in momenti inappropriati si sentivano meno socialmente connessi ai genitori e ai coetanei rispetto agli altri studenti”, ha detto Lepp in un comunicato stampa. Come possibile spiegazione, gli autori suggeriscono che l’uso del telefono cellulare per scopi diversi dall’invio di messaggi di testo e chiamate – come navigare in Internet e giocare – potrebbe sostituire la comunicazione faccia a faccia e altre forme significative di costruzione di relazioni. I social media possono anche rientrare in questa categoria, scrivono, poiché la ricerca ha dimostrato che questi tipi di interazioni non possono soddisfare completamente i bisogni sociali delle persone come possono fare le interazioni nella vita reale. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se l’uso del telefono sta davvero influenzando questi sentimenti o per sapere se questi risultati si dimostrerebbero veri per altri gruppi di età o dati demografici. Ma per gli studenti universitari in particolare, un gruppo che potrebbe vivere lontano da genitori e amici d’infanzia per la prima volta, gli autori affermano che le loro scoperte sono un primo passo importante. “Gli studenti universitari sono utenti avidi di telefoni cellulari e credono che il dispositivo contribuisca in modo significativo alla loro vita sociale”, scrivono. “Come mostra questa ricerca, è probabile che questa convinzione sia vera e falsa”. I giovani adulti ei loro genitori dovrebbero riflettere attentamente sull’uso del telefono cellulare, suggeriscono, e considerare come può aiutare e ostacolare le loro relazioni sociali durante l’importante transizione verso l’indipendenza e la vita fuori casa. Questo articolo è originariamente apparso su RealSimple.com. “” https://www.health.com/condition/depression/mindfulness-meditation-depression200OK Quando qualcuno soffre di depressione clinica, è importante che consulti un medico o un professionista della salute mentale che possa valutarlo correttamente e fornire opzioni efficaci per il trattamento .

Ma c’è anche qualcosa noto nel mondo della psicologia come depressione sottosoglia, una condizione in cui le persone mostrano alcuni sintomi di depressione, ma non abbastanza per una diagnosi clinica. Si stima che tra il 10% e il 24% della popolazione abbia una depressione sottosoglia (a volte indicata come depressione lieve) ad un certo punto della propria vita. E per quelle persone, suggerisce un nuovo studio, praticare la meditazione consapevole può aiutare a migliorare il loro umore e ridurre il rischio di sviluppare una depressione conclamata. Lo studio, pubblicato negli Annals of Family Medicine, evidenzia ancora un altro motivo per cui la meditazione può fare bene alla salute sia fisica che mentale. CORRELATI: 12 tipi di depressione e cosa c’è da sapere su ciascuno Lo studio ha incluso 231 adulti cinesi con depressione sottosoglia, il che significa che hanno ottenuto un punteggio compreso tra cinque e nove su un totale di 27 punti su una scala standard di depressione. La metà ha ricevuto una formazione sulla consapevolezza due ore a settimana per otto settimane, mentre l’altra metà non ha ricevuto cure speciali, ma ha continuato a ricevere le cure mediche abituali. Durante la formazione sulla consapevolezza, i partecipanti sono stati istruiti sulla definizione di obiettivi a breve e lungo termine; monitorare la loro attività e il loro umore; pianificare le loro attività; scansione del corpo; e meditazioni sia seduti che camminando.

È stato inoltre fornito loro un CD di registrazioni audio per meditazioni guidate e gli è stato chiesto di esercitarsi a casa almeno sei giorni a settimana. Queste tecniche combinano la meditazione tradizionale con l’attivazione comportamentale, un tipo di terapia che utilizza un approccio “fuori dentro” per aiutare le persone a cambiare il modo in cui agiscono e mira ad aumentare le esperienze gratificanti nella loro vita. L’attivazione comportamentale ha dimostrato di essere un trattamento efficace per la depressione da moderata a grave in altri studi, ei ricercatori volevano sapere se avrebbe funzionato anche come misura preventiva. Alla fine di quelle otto settimane, il gruppo che ha ricevuto l’addestramento alla consapevolezza ha riportato una significativa diminuzione dei sintomi di depressione e ansia rispetto al gruppo che non l’ha fatto. E un anno dopo l’inizio dello studio, solo l’11% dei partecipanti al gruppo Mindfulness aveva sviluppato depressione clinica (nota anche come disturbo depressivo maggiore), rispetto al 27% nel gruppo di controllo. CORRELATI: I migliori video di meditazione online in meno di 10 minuti Gli autori affermano che l’allenamento alla consapevolezza sembra essere un modo fattibile per le persone con depressione lieve o sottosoglia per proteggersi dal peggioramento dei sintomi. C’è però un avvertimento: il loro studio era limitato a persone che non avevano avuto un episodio depressivo maggiore negli ultimi sei mesi, quindi le loro raccomandazioni non possono estendersi oltre questo gruppo. L’addestramento alla consapevolezza può “generare emozioni positive coltivando l’auto-compassione e la fiducia in se stessi attraverso un processo a spirale ascendente”, hanno scritto gli autori nel loro articolo. Sottolineano inoltre che, “sebbene l’attivazione comportamentale sia orientata all’azione mentre la consapevolezza enfatizza l’accettazione e la consapevolezza delle emozioni, dei pensieri e delle sensazioni corporee del momento presente, i due possono essere complementari”. Un altro vantaggio, dicono, è il fatto che gli operatori sanitari necessitano solo di circa una settimana di formazione per fornire questo tipo di trattamento.

Può anche essere praticato in un contesto di assistenza primaria, suggerendo che potrebbe essere conveniente e reso ampiamente disponibile. Per ricevere le nostre migliori storie nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter Healthy Living. Gli autori stanno ora lavorando a un altro studio per migliorare ulteriormente il loro intervento e aumentare la sua portata tra i pazienti che potrebbero essere aiutati da esso. Nel frattempo, se non hai ancora provato la meditazione da solo (o se l’hai provata ma ci hai rinunciato!), Questo potrebbe essere un motivo in più per provarlo, specialmente se ti senti giù le discariche ultimamente. “” https://www.health.com/author/sarah-kurchak200OK “” https://www.health.com/nutrition/pizza-breakfast-challenge200OK Sono sempre stato un fan della pizza. Al liceo, non vedevo l’ora che ogni settimana i miei genitori ordinassero una torta per cena e poi la fetta fredda che avanzavo, inevitabilmente, avrei mangiato a colazione la mattina seguente. Quindi, quando ho sentito parlare di un nutrizionista che ha detto che la pizza può essere più salutare di una ciotola di cereali a colazione, sono rimasto incuriosito. Invece di mangiare i miei soliti cereali o yogurt greco a colazione, ho pensato che valesse la pena provare la pizza per cinque giorni di fila. La pizza giusta presumibilmente può fornire più nutrienti di una ciotola di fiocchi di mais zuccherati, ha detto il nutrizionista, e volevo testare la teoria.

Per assicurarmi di fare la pizza per la colazione nel modo giusto, ho parlato con l’editore di nutrizione che contribuisce alla salute Cynthia Sass, MPH, RD, che ha fornito alcuni suggerimenti essenziali su come salutare la mia pizza quotidiana. CORRELATI: 7 ricette facili per la colazione che possono aiutarti a perdere peso (anche se non hai tempo al mattino) “Una torta impilata con carne rossa lavorata e formaggio con una crosta spessa può farti sentire pigro, assonnato e gonfio tutto il giorno, “Dice Sass,” ma una pizza caricata con verdure, proteine ​​magre e formaggio leggero (o senza formaggio!) Su una crosta sana può essere un modo nutriente ed energizzante per iniziare la giornata e può anche aiutare con la perdita di peso. ” Suggerisce di utilizzare una crosta di cavolfiore o fiore di mandorle per un conteggio di carboidrati inferiore e di scegliere una base sana come il pesto o la salsa di pomodoro senza latticini. Quindi, in alto mi ha consigliato di guarnire la pizza con molte verdure per ottenere vitamine e mantenerla leggera. Con i consigli di Sass in mente, sono andato al negozio di alimentari e mi sono preparato per la mia incursione nella pizza per la colazione. Ho scelto una crosta integrale di Trader Joe’s, che ho steso da solo e condita con salsa di pomodoro, formaggio feta (Sass dice che questo formaggio ha meno grassi della tipica mozzarella), fette di prosciutto per una carica proteica, peperoni e basilico. Dopo aver cotto la pizza domenica sera, non ho resistito e ho mangiato parte della colazione per cena. Avviso spoiler: era delizioso. Sono andato a letto entusiasta di mangiare altra pizza per colazione. Prima di andare al lavoro, ho avvolto una fetta della mia creazione di pizza in un foglio di alluminio. Ho mangiato la mia prima fetta fredda, che potrebbe sembrare poco appetitosa per alcuni, ma personalmente amo la pizza fredda: ho ricoperto la mia fetta con rucola per verdure extra e un filo di aceto balsamico.

A metà colazione, ho mandato un messaggio alla mia amica solo per dirle quanto fosse ottima la pizza per colazione. CORRELATO: 3 colazioni anticipate per pasti mattutini facili La mia pizza mi ha trattenuto per circa tre ore fino a pranzo. È molto più lungo di quando mangio una ciotola di cereali a colazione, ma più o meno lo stesso tempo di quando mangio yogurt greco per il mio pasto mattutino. Tuttavia, è stato bello cambiare la mia routine mattutina con una colazione salata anziché zuccherina. Pensavo di potermi annoiare della pizza per due giorni di seguito, ma gli avanzi erano deliziosi come il primo giorno. Ho deciso di scaldare la pizza oggi per mescolarla un po ‘, ma nel complesso c’era lo stesso ottimo sapore e io apprezzato ogni boccone.

Scroll to Top